22/07/2018 RivisondoliPescocostanzoRoccapia


Il gruppo in posa per la foto ricordo.

 

Stamattina gran bel giro…
Circa 70 Km. e più di 2.340 m. di dislivello sull’appennino abruzzese, tra Rivisondoli, Pescocostanzo e Roccapia, nel circondario di Roccaraso…
L’escursione è iniziata con l’appuntamento in piazza a Vairano Scalo da cui ci siamo avviati quasi puntuali, un po’ dopo le 6:30. Verso le 7:45 abbiamo parcheggiato nel centro sportivo di Rivisondoli e da lì, una mezz’oretta dopo ci siamo avviati per il gran bel giro…
Fin da subito faccio i miei complimenti ai due coordinatori, Natalino e Liviano.
Al primo i complimenti vanno per aver organizzato il giro (uno dei più belli a cui abbia partecipato) e la bravura con cui ci ha guidato per farci apprezzare le bellezze della nostra Terra.
Al secondo, invece, i complimenti vanno per aver proposto l’escursione e per aver saputo chiudere il corteo (siamo partiti in 14: Alberico M., Andrea G., Ciccio M., Dario M., Fabio P., Gabriele P.-rientrato al 45° Km. circa-, Giancarlo F., Giuseppe Z., Liviano D. R., Luigi G., Marco D’E.-rientrato al 60° Km. circa-, Natalino M., Pasquale F. e Salvatore M.). Non ha mai lasciato soli i più lenti e non ha mai mostrato cenni d’impazienza…
Siamo stati accompagnati fino all’imbocco dello sterrato da un signore con una WILIER verde smeraldo che, per raccontare le sue avventure in MTB al buon Gabriele è finito addosso allo specchieto di una Panda parcheggiata, senza conseguenze alcune, per fortuna.
La tipologia di escursione 5 stelle (ma pure qualcuna in più) si è mostrata fin da subito. I primi 7 Km. ci hanno portato da quota 1.240 a quota 1.750 con una pendenza media dell’8% circa. Niente affatto male considerando il tipo di fondo: acciottolato con pietre smosse e canali creati dall’acqua piovana.
L’escursione ha soddisfatto tutti e, sicuramente, è un’esperienza da ripetere perchè è in casi come questi che si ritrova lo spirito goliardico, la voglia di stare insieme, la voglia di pedalare senza gareggiare, aiutandosi l’un l’altro, magari con un consiglio, magari con una battuta, magari con il desiderio di immortalare un attimo con un selfie…
Un elogio va ad Andrea, che ha montato un video con le foto e i filmatini che gli abbiamo passato niente affatto male, e un altro elogio va a Salvatore, che con le sue 3 forature (^_^) ci ha permesso di recuperare tutti alla grande (grazie ancora, Salvato’…).
La memorabile escursione si è chiusa alla pizzeria LA GRONDAIA di Caianello dove abbiamo gustato tutti un’ottima pizza (e anche qualche primo piatto) e, soprattutto, un’ottima, squisita birra ghiacciata…
Con l’augurio di riuscire a fare ancora tante escursioni come questa e con lo stesso spirito di oggi, a presto, amici…

 

Spettacolo tutto naturale…
Distanza totale: 72.69 km
Altitudine massima: 2028 m
Altitudine minima: 1045 m
Totale salita: 2344 m
Totale discesa: -2326 m
Velocità media: 15.79 km/h
Tempo totale: 09:48:47
Scarica