23/04/2017 – M.te Cesima

Affrontare M.te Cesima dalla collegiata di S. Nicola è sempre arduo per la salita che, a tratti, supera il 25% di pendenza… Ma è sempre grande la soddisfazione che ti sa dipingere sul volto… Sul volto e nel cuore…

La parte più faticosa è quella fino alla prima pianura (Santo Janni) poi si sale ancora ma la pendenza, confrontata con quella appena superata, non è mai esagerata e quindi è tutto divertimento…

Non stamattina, però…

Io, Natalino, Marco, Gabriele e Alberico (Adriano, Andrea e Dario una volta al bacino superiore, hanno imboccato la discesa) abbiamo deciso di arrivare fin su in cima…

Faticosissimo e infruttuoso tentativo, per via del tempo tiranno, premiato dall’incontro con Dalmazio di Venafro che ci ha illustrato, in brevissimo tempo, quasi tutti i sentieri che lui stesso ha tracciato a m.te Cesima e ci ha fatto venire voglia di ritornare quanto prima…

Dopo i vari single track Dalmaziani ci siamo buttati per l’asfalto e in brevissimo tempo abbiamo raggiunto il cancelletto a mezza costa da dove s’imbocca un sentierino davvero niente male e per impegno e per lo spettacolare panorama che offre e abbiamo così riguadagnato la pianura e fatto ritorno a casa…

Un grazie particolare a Marco72 per aver avuto l’idea di provare a fare la cima di Cesima…


Distanza totale: 40.26 km
Altitudine massima: 785 m
Altitudine minima: 138 m
Totale salita: 938 m
Totale discesa: -935 m
Velocità media: 18.27 km/h
Tempo totale: 05:18:01
Scarica

Lascia un commento